Vivo in un paese che non mi rappresenta più Borgo Val di Taro

Vivo in un paese che non mi rappresenta più Borgo Val di Taro

Vivo in un paese che non mi rappresenta più, inquinato di puzza e fumi tossici, non a misura di giovani. Un paese forte delle sue secolari tradizioni ma che si scorda troppe volte il presente e soprattutto il futuro. Questo paese si chiama Borgo Val di Taro.  Grigio come il cielo di stamattina, grigio come l’animo di tante  persone e grigio come la nube che respiriamo tutti i giorni e che chissà quali schifezze trasporta. Siamo in tanti a soffrire nella nostra ridente cittadina, ma c’è chi si preoccupa di dire che siamo dei matti. Non chiedo di vivere in un paese perfetto, il sogno di un paese delle “meraviglie” è un’utopia, non chiedo nemmeno cambiamenti radicali ma semplicemente di poter vivere in luogo dove i minimi diritti di un cittadino vengono rispettati. Per risolvere un problema bisogna affrontarlo, non girarci intorno come fanno i politici del Borgo e far finta di niente pensando che con il tempo la gente se ne scordi.

L’indifferenza di chi ci governa è infima soprattutto da parte di quello che ci dice che tutto va bene ma che poi nello stesso tempo sta costruendo casa in un altro comune ben distante dalla puzza di Borgotaro. (lettera firmata)

Facebook Comments

comments

leave a comment

Create Account



Log In Your Account