Il Portavoce e Organizzatore-coordinatore della Manifestazione pubblica sul Punto Nascita del 21 u.s. fa il punto sulla Manifestazione stessa.

Il Portavoce e Organizzatore-coordinatore della Manifestazione pubblica sul Punto Nascita del 21 u.s. fa il punto sulla Manifestazione stessa.

COMITATO PRO OSPEDALE SANTA MARIA DI BORGOTARO

Il Portavoce e Organizzatore-coordinatore della Manifestazione pubblica sul Punto Nascita del 21 u.s. fa il punto sulla Manifestazione stessa.

  1. Esprimo grande soddisfazione per le oltre 500 persone che sono scese in piazza per difendere l’Ospedale e il Punto Nascita, e che ho il dovere di ringraziare ad una ad una, in particolare i militi in divisa dell’Assistenza P. e della Prot. Civile e i gruppi sportivi in divisa.
  2. Un doveroso ringraziamento all’Associazione Insieme per Vivere, partner dell’evento, alla Presidente sig.ra Chilosi Annamaria, e ai miei stretti collaboratori, Eleonora Furnari, Giulio Bertorelli e Michele Sartori. Ringrazio inoltre i tanti che si sono impegnati a nome del Comitato con volantini, manifesti, striscioni e palloncini. E, infine, ma non da ultimi, ringrazio i massmedia, giornali e televisioni che hanno pubblicizzato l’evento, e specialmente RTAvideotaro, che ha pubblicizzato l’evento dal suo primo annuncio organizzativo.
  3. Purtroppo, devo rimarcare l’assenza delle Istituzioni. Ne avevo curato personalmente gli inviti per il Presidente della Regione, della Provincia e per tutti i Sindaci e consiglieri. Eccetto il Sindaco di Valmozzola, non è venuto nessuno! O meglio, erano presenti al momento del ritrovo, ma poi si sono fermati lì, abbandonando i loro cittadini. Perché? Non hanno giustificazioni e noi lo consideriamo un atteggiamento grave, perché conferma la loro sostanziale acquiescenza alla decisione regionale di chiudere il Punto Nascita, senza contestare la delibera-capestro di Venturi che rappresenta un vero e proprio imbroglio teso a tradimento della fiducia dei cittadini.
  4. E qui si capisce anche il perché dell’assenza del cons. reg.le Cardinali. Era assente perché non avrebbe potuto giustificare il suo voto contro il Punto Nascita. E questo lo hanno visto i cittadini venuti con noi in Regione, lo testimoniano le foto e lo confermano gli atti. Ecco qui il resoconto del suo voto: Cardinali vota contro e sono 22 contro e 21 a favore, quindi il suo è anche un voto decisivo!
  5. Per questo devo ringraziare i 21 favorevoli ai cittadini della Montagna e appartengono alla Lega come al M5s, a Forza Italia come a Sinistra Italiana, a Fratelli d’Italia e all’Altra Em. Romagna. Un voto trasversale! E allora ringrazio coloro che erano presenti anche alla nostra Manifestazione, Yuri Torri di Sinistra Italiana e Fabio Rainieri della Lega Nord, che ha il merito di aver smosso le acque fin dal gennaio scorso, senza mai venir meno. Ma era presente anche Calori di Forza Italia e ci hanno mandato messaggi di solidarietà la Consigliera Sensoli del M5s e il Cons. Foti di F. d’Italia.
  6. Ora si deve guardare avanti e non tradire chi spera che si possa fare ancora qualcosa. La prima cosa da fare immediatamente è il presidio sitin presso l’Ospedale. Poi stiamo prendendo in esame se esistono gli estremi per un ricorso al Tar e per impugnare gli atti deliberativi. Nel frattempo verifichiamo le esperienze che hanno consentito a Cavalese in Trentino di mantenere aperto un loro Punto Nascita. Inoltre valuteremo se veramente alcuni Sindaci abbiano capito la lezione e intendano muoversi ancora per organizzare pullman in Regione e far riaprire una nuova richiesta di deroga. Infine, per le oltre 5.000 persone che hanno firmato, dobbiamo essere sempre ben attenti per non farci chiudere l’Ospedale, perché di questi non ci si può più fidare! Oggi Venturi promette mari e monti, anche la Rianimazione. Noi l’abbiamo richiesta con 5.000 firme due anni fa e cercavano di deriderci come dei terroristi e dei visionari.

Rodolfo Marchini

Borgotaro, 24/10/2017

A un giornalista che mi ha chiesto delucidazioni su Cardinali Alessandro, ho risposto:

“Cardinali ha fatto solo delle parole e della melina politico-amministrativa. Quando, a gennaio di quest’anno, dopo la risposta della Commissione regionale alla Petizione promossa dal nostro Comitato proOspedale, ne abbiamo contestato l’esito negativo, si è precipitato con interviste a dire che lui farà, farà … finchè ha fatto perfino un’interrogazione a sé stesso! Da Vicepresidente di Commissione Sanità, può sapere e agire, non ha certo bisogno di fare interrogazioni. Va bene, ha fatto un’interrogazione. Ma ben prima c’era stata una forte presa di posizione di tutte le minoranze in Consiglio Regionale. E quindi ha fatto solo la parte in commedia, come gli altri Sindaci. A questo punto, però, Venturi fa finta di cedere e avvia la richiesta di deroga. Ma Cardinali non ha visto che questa delibera era fatta per continuare la commedia e farsi dire di NO? Ho già documentato questo atto. E qui non si scappa. E’ una delibera imbroglio, perchè approva  la valutazione tecnica negativa sul nostro Punto Nascita, dichiarandola parte integrante e sostanziale. Se Cardinali  e tutti i Sindaci avessero voluto difendere realmente il Punto Nascita avrebbero DOVUTO OPPORSI a questa delibera. Invece non l’ha fatto. Anzi quando tutte le opposizioni nel Consiglio regionale hanno richiesto di portare avanti una nuova deroga seria ed efficace, Cardinali ha votato ancora CONTRO! Questi sono i fatti e i fatti hanno la testa dura, molto di più delle tesi di Alessandro Cardinali. Per il fatto, poi, che la Manifestazione fosse politica, rispondo con una battuta: ”Lo dica, Cardinali, a quelle donne coi loro bambini, lo dica ai giovani sportivi in divisa, lo dica ai militi in divisa dell’Assistenza Pubblica, che erano lì per fare politica. Gli risponderebbero in faccia certamente  che è proprio lui che fa e che vive di politica”. E quindi, Cardinali, si faccia un bell’ esame di coscienza!”

Rodolfo Marchini

Facebook Comments

leave a comment

Create Account



Log In Your Account