Nube blu e aria irrespirabile su Borgotaro: scatta la rabbia tra i residenti

Nube blu e aria irrespirabile su Borgotaro: scatta la rabbia tra i residenti

Forti odori nauseabondi e una fitta foschia di fumo bluastro hanno letteralmente invaso Borgo Val di Taro questa sera, poco dopo le 18. Tantissime le segnalazioni: tutte raccontano di un forte odore, altamente irrespirabile, tale da penetrare fin dentro casa. Le zone maggiormente colpite sono quelle in zona Ospedale, via Picenardi, via Cacchioli, la zona artigianale, località Spiagge, ponte di Scodellino e via Ungheria ma anche in località Cavanna, località Costanza e nella zone della Assistenza Pubblica. In pratica tutto l’abitato del Borgo. In giro molta gente è corsa ai ripari con fazzoletti e mascherine antismog e rinchiudendosi in casa.

Non c’è nessun dubbio, stando anche agli episodi precedenti, che i fumi provengano dalla fabbrica di ceramica. Non ci risulta che gli agenti della polizia locale e i Carabinieri, oggi, stiano facendo qualcosa in difesa della popolazione decisamente esausta della situazione che dura da più di un anno.

(foto rubate su facebook)

AGGIORNAMENTO ORE 23:00 folate di odori hanno raggiunto anche il terrazzo* in cemento sul fiume Taro in località Oppio che si trova a 8km dalla fabbrica di ceramica

*Il terrazzo in cemento che sporge dalla strada che dalle Predelle porta all’incrocio per Oppio o per andare alla “fontana fredda” Posto conosciuto dagli amanti della Astrofotografia.

Facebook Comments

leave a comment

Create Account



Log In Your Account